Mostre emozionanti

Scelta 2018

25.10.2014-27.10.2019
"StrohGold” - chiare trasformazioni culturali
Perché il Dirndl bavarese è fatto di stoffe africane? La mostra "StrohGold” si dedica a storie intrecciate che nella vita di tutti i giorni fondono, accorpano e mescolano in modo logico tecniche e concetti artistici, religiosi o politici.

Museum der Kulturen Basel, T +41 (0)61 266 56 00, www.mkb.ch


11.02.2016-12.08.2018
Muscoli, tendini e fasce. Mens sana in corpore sano!
Nel corpo umano ci sono 650 muscoli diversi, che non servono solo per muoversi o per esibirli. Per la vita è indispensabile il muscolo cardiaco, ad esempio, ma anche mangiare, respirare, parlare e ridere sarebbero impensabili senza i muscoli. Allenare i muscoli significa restare in forma anche mentalmente, stimolando il metabolismo energetico e la produzione di cellule staminali. Fare del moto serve a rimanere forti e intelligenti. I muscoli poi lavorano in collegamento con le fasce, un tessuto connettivo ancora misterioso che avvolge ogni osso e organo. In media, gli esseri umani si portano dietro circa 20 chilogrammi di fasce.

Anatomisches Museum der Universität Basel, T +41 (0)61 207 35 35, www.anatomie.unibas.ch/museum


01.07.2016-22.08.2021
GRANDE. Cose Interpretazioni Dimensioni
Le cose grandi si impongono. Cosa ci affascina delle dimensioni? Ciò che è grande lo è ovunque o vi sono delle differenze culturali? Guardiamo da vicino le cose e le loro molteplici interpretazioni. Le sfere culturali delle dimensioni sotto la lente di ingrandimento - nella nuova esposizione "GRANDE".

Museum der Kulturen Basel, T +41 (0)61 266 56 00, www.mkb.ch


18.08.2017-20.01.2019
Sole, luna e stelle
Per l'uomo sole, luna e stelle sono elementi indispensabili alla concezione del mondo, ma nelle varie culture assumono significati e funzioni diverse. Sulla base degli oggetti esposti viene messo in luce il rapporto dell'uomo con l'universo.

Museum der Kulturen Basel, T +41 (0)61 266 56 00, www.mkb.ch


05.11.2017-11.06.2018
Soffermarsi senza fretta. Invito in salotto
Costruire tane, leggere storie e cucinare nella cucinetta dei bambini - quando fuori piove e fa freddo, il nostro progetto espositivo "Soffermarsi senza fretta - Invito nella sala giochi" invita a giocare e trattenersi.

Spielzeugmuseum, Dorf- und Rebbaumuseum Riehen, Riehen/Basel, T +41 (0)61 641 28 29, www.spielzeugmuseumriehen.ch


18.11.2017-24.06.2018
Bengal Stream
L'architetto Niklaus Graber voleva osservare i famosi edifici di Louis Kahn a Dhaka, nel Bangladesh, e ha scoperto la vibrante scena architettonica del Paese. Benché qui sia ancora sconosciuta, è già un must a livello internazionale: ecco perché il Museo svizzero di architettura le dedica la prima mostra mondiale.

S AM Schweizerisches Architekturmuseum, T +41 (0)61 261 14 13, www.sam-basel.org


01.12.2017-03.06.2018
Wildlife Photographer of the Year. Le migliori fotografie della natura del 2017
Osservando le fotografie del concorso "Wildlife Photographer of the Year" si resta affascinati e toccati dalla magia e dalla forza della natura. Da novembre vi mostriamo le migliori fotografie del 2017.

Naturhistorisches Museum, T +41 (0)61 266 55 00, www.nmbs.ch


10.02.-21.05.2018
Neubau: Basel Short Stories. Da Erasmus a Iris von Roten
Le collezioni del Kunstmuseum mettono in luce eventi della storia di Basilea
illustri, dimenticati, storici o privati. Personaggi famosi e meno noti, legati biograficamente a Basilea, da Erasmo passando per Nietzsche fino a Iris von Roten.

Kunstmuseum Basel | Neubau, T +41 61 206 62 62, www.kunstmuseumbasel.ch


28.02.-13.05.2018
Re-set: Appropriazione e trasformazione nella musica e nell'arte dal 1900
Il progetto offre interessanti spunti sul tema della rielaborazione artistica nella musica e nell'arte contemporanea. Partiture, incisioni del suono, documentazione filmica e fotografica della Fondazione Paul Sacher mostrano l'importanza dei riferimenti alla musica antica e la sua rielaborazione creativa nel 20° secolo.

Museum Tinguely, T +41 (0)61 681 93 20, www.tinguely.ch


02.03.-21.05.2018
Michael E. Smith
Michael E. Smith (*1977) lavora con oggetti di scarto in cui riecheggiano le tracce della loro esistenza e, attraverso semplici gesti, le trasforma in sculture affascinanti e misteriosamente senzienti. In occasione della sua prima mostra personale in Svizzera, l'artista, nato a Detroit, realizza nuove opere che ampliano la sua peculiare archeologia dell'umanità nel 21° secolo.

Kunsthalle Basel, T +41 (0)61 206 99 00, www.kunsthallebasel.ch


03.03.2018-11.08.2019
Il maiale. Simpatico, astuto e buono
Un animale, che utilizziamo e che allo stesso tempo è molto simile a noi: il Museum.BL accompagna i maiali in una fattoria e mostra quanto questi animali siano curiosi, giochino e coltivino le amicizie. Ricercatori, allevatori, agricoltori e macellai spiegano la visione umana contradditoria nei confronti del maiale.

Museum.BL, Liestal, T +41 (0)61 552 59 86, www.museum.bl.ch


09.03.-08.08.2018
Il libro, con cui ebbe inizio. Come Otto Frank scrisse la storia attraverso la voce di Anna

Jüdisches Museum der Schweiz, T +41 (0)61 261 95 14, www.juedisches-museum.ch


10.03.-12.08.2018
Hauptbau (edificio principale): 50 anni dalla donazione di Picasso
Il 2018 segna i 50 anni della presentazione dei Picasso acquisiti nel 1967. A dicembre 1967, Franz Meyer, l'allora direttore del Kunstmuseum Basel, fece visita a Picasso nel sud della Francia. Con lui c'era Kurt Wyss, le cui fotografie, insieme ai quadri di Picasso, costituiscono il tema principale della mostra.

Kunstmuseum Basel, T +41 61 206 62 62, www.kunstmuseumbasel.ch


17.03.-26.08.2018
Bruce Nauman: Disappearing Acts
Lo Schaulager dedica a Bruce Nauman, uno degli artisti più influenti dei nostri tempi, un'ampia retrospettiva. Realizzata in collaborazione con il MoMA di New York, comprende disegni, sculture, fotografie, video e installazioni di tutti i periodi creativi dell'artista americano.

Schaulager, T +41 (0)61 335 32 32, www.schaulager.org


17.03.-09.09.2018
Museum: Night Fever. Design e Club Culture 1960 - oggi
Night Fever presenta la storia del design dei club dagli anni '60 ad oggi e guida il visitatore in un viaggio affascinante nel mondo del Glamour e della subcultura.

Vitra Design Museum, T +49 (0)7621 702 32 00, www.design-museum.de


23.03.2018-31.12.2020
I mondi della fede del Medioevo
La presentazione mostra sculture del medioevo di chiese svizzere e della regione del Reno superiore. Queste sculture testimoniano la venerazione dei santi. Viene illustrata l'onnipresenza della Chiesa cristiana e della fede nella società e i suoi effetti fino ai giorni nostri.

Historisches Museum Basel - Barfüsserkirche, T +41 (0)61 205 86 00, www.hmb.ch


24.03.-17.06.2018
Hans Geisen. Visioni del mondo
Due anni fa, il figlio di Geisen, Johann Wolfgang, ha regalato al Cartoonmuseum Basel l'eredità di suo padre con oltre 8000 disegni e immagini, diari e fotografie. Il lascito è stato riorganizzato e attraverso la mostra "Visioni del mondo" permette di dare uno sguardo profondo alla creazione artistica del più rinomato caricaturista di Basilea.

Cartoonmuseum Basel, T +41 (0)61 226 33 60, www.cartoonmuseum.ch


25.03.-21.05.2018
Claude Debussy "live”. Registrazioni del compositore francese al pianoforte Welte-Mignon
Il Museum für Musikautomaten coglie l'occasione dei 100 anni dalla morte del pianista e compositore francese Claude Debussy per presentare maggiormente nel dettaglio le sue opere al pianoforte Welte-Mignon del museo, in una mostra che si terrà in primavera.

Museum für Musikautomaten Seewen, T +41 (0)58 466 78 80, www.musikautomaten.ch


13.04.2018-21.04.2019
Il segreto - Chi e cosa può sapere
Ciò che è segreto attrae! Il segreto racchiude sapere riservato a qualcuno, che per altri deve restare nascosto. Chi conosce dei segreti ha potere. Chi li svela si mette in pericolo. Un tema etnologico dalla forza dirompente attuale.

Museum der Kulturen Basel, T +41 (0)61 266 56 00, www.mkb.ch


21.04.-07.10.2018
Costumi di rara bellezza dei balli carnevaleschi veneziani. Pezzi unici di oggi realizzati secondo i modelli di ieri.
La mostra temporanea è avvolta nell'eleganza e nel misticismo del Carnevale di Venezia. Al centro dell'attenzione vi sono gli stupendi costumi che conferiscono la loro leggendaria stravaganza anche ai balli carnevaleschi di oggi. I costumi appartengono a una collezione privata e sono stati realizzati da artigiani.

Spielzeug Welten Museum Basel, T +41 (0)61 225 95 95, www.swmb.museum


24.04.-17.06.2018
Andreas Gefe. Interlocutori
Il Cartoonmuseum Basel, attraverso un'ampia esposizione, fa il ritratto di Andreas Gefe, un artista narrativo che ha una forte influenza sulla scena dei giovani disegnatori svizzeri.

Cartoonmuseum Basel, T +41 (0)61 226 33 60, www.cartoonmuseum.ch


29.04.-02.09.2018
Bacon-Giacometti
La mostra è dedicata a due artisti, la cui visione influenza fortemente l'arte figurativa dalla seconda metà del 20° secolo fino ad oggi: Alberto Giacometti e Francis Bacon.

Fondation Beyeler, Riehen/Basel, T +41 (0)61 645 97 00, www.fondationbeyeler.ch


03.05.-05.08.2018
Lynn Hershman: Anti-Bodies
Nella sua prima personale in Svizzera, Hershman mostra diversi lavori attuali che trattano il tema del progresso biologico, degli sviluppi dell'intelligenza artificiale e della ricerca scientifica sul tema anti-corpi.

HeK (Haus der elektronischen Künste Basel), Münchenstein/ Basel, T +41 (0)61 283 60 50, www.hek.ch


05.05.-09.09.2018
Gegenwart: Martha Rosler e Hito Steyerl
Alla base delle opere di Martha Rosler e Hito Steyerl vi è un impegno critico nel confrontarsi con temi politici e sociali. La mostra, per la prima volta crea un dialogo tra i loro lavori.

Kunstmuseum Basel, T +41 61 206 62 62, www.kunstmuseumbasel.ch


12.05.-26.08.2018
Neubau (nuovo edificio): Maria Lassnig. Dialogo di coppia
All'inizio del suo lavoro, Maria Lassnig mette il proprio corpo al cento della sua arte, sotto forma di dialogo tra l'interiore e l'esteriore, il sentimento e la realtà. Ciò si rivela particolarmente affascinante nell'intimità del supporto cartaceo, dove il supporto dell'immagine diventa un campo di sperimentazione.

Kunstmuseum Basel, T +41 61 206 62 62, www.kunstmuseumbasel.ch


18.05.-12.08.2018
Raphaela Vogel
La giovane artista tedesca, per la sua prima mostra personale in Svizzera, sviluppa una spettacolare e complessa installazione, che, attraverso un mix di oggetti e opere video, dà luogo a universi figurativi intensi.

Kunsthalle Basel, T +41 (0)61 206 99 00, www.kunsthallebasel.ch


19.05.2018-03.03.2019
Basilea città dei tram. Sulle rotaie verso una città moderna
L'esposizione racconta la storia dei tram e della loro interazione per lo sviluppo cittadino.

Museum Kleines Klingental, T +41 (0)61 267 66 25/42, www.mkk.ch


31.05.2018-31.01.2019
Oro musicale. Magnifici capolavori dalla collezione del Museo degli automi musicali
L'esposizione mostra miniature spettacolari e opere affascinanti dell'arte orologiaia e degli automi musicali del 18° e 19° secolo: dall'anello con meccanismo musicale passando per le scatole per tabacco da fiuto e i pendenti di diverse forme, fino all'orologio da taschino, alla gabbia per uccelli, al vaso sfarzoso o al tempio automatico.

Museum für Musikautomaten Seewen, T +41 (0)58 466 78 80, www.musikautomaten.ch


06.06.-23.09.2018
Gerda Steiner & Jörg Lenzlinger. Too early to Panic
Con piante invasive, unghie trascurate, plastica pelosa, lacrime raccolte, grandi uova, cristalli di fertilizzanti sintetici che crescono, i due artisti svizzeri allestiscono al Museum Tinguely una camera delle meraviglie labirintica formata da tre parti, tra natura e artificialità, che spiega 25 anni del loro universo artistico.

Museum Tinguely, T +41 (0)61 681 93 20, www.tinguely.ch


08.06.-19.08.2018
Luke Willis Thompson
Domande sulla razza, la rappresentazione e il corpo come luogo di indagine politica ricorrono nei film, nelle performance e nelle installazioni di Luke Willis Thompson (*1988). Realizzando opere di sobria eleganza, mentre affronta problemi legati a eredità traumatiche di razza e classe, l'artista neozelandese presenta la sua prima mostra personale in Svizzera, che affronta questi temi urgenti per il nostro presente.

Kunsthalle Basel, T +41 (0)61 206 99 00, www.kunsthallebasel.ch


09.06.-30.09.2018
Neubau: The music of color. Sam Gilliam, 1967-1973
Questa grande mostra si concentra sulla fase dell'opera di Sam Gilliam durante la quale ha prodotto probabilmente le sue opere più radicali e influenti. Il suo stile pittorico altamente espressivo dimostra tridimensionalità in senso letterale e oltrepassa i confini della pittura su tavola tradizionale.

Kunstmuseum Basel, T +41 61 206 62 62, www.kunstmuseumbasel.ch


09.06.-14.10.2018
50 anni - 50 scoperte. Anniversario archeologia Basilea Campagna
Un viaggio nel tempo archeologico tra le 50 scoperte più belle del Canton Basilea Campagna

Museum.BL, Liestal, T +41 (0)61 552 59 86, www.museum.bl.ch


09.06.-22.10.2018
Neubau | Gegenwart: The Black Madonna
Theater Gates si considera un collezionista di collezioni e archivi. Si interessa di oggetti, immagini e temi dimenticati. Al Kunstmuseum Basel, Gates si occupa del culto della Madonna Nera attraverso interventi adattati scrupolosamente agli spazi espositivi del museo.

Kunstmuseum Basel | Neubau, T +41 61 206 62 62, www.kunstmuseumbasel.ch


10.06.2018-06.10.2019
Cinghiale e insalata. Maiolica di Strasburgo del 18° secolo
Tra i grandi tesori dell'arte della porcellana troviamo le terrine a forma di animale e piatti apparentemente realistici con olive o insalata, fatti dalle manifatture di Strasburgo. Una nuova presentazione colloca questi pezzi squisiti nel più ampio contesto della cultura culinaria di quell'epoca.

Historisches Museum Basel - Haus zum Kirschgarten, T +41 (0)61 205 86 78, www.hmb.ch


30.06.-27.07.2018
Ernesto Neto
L'artista brasiliano Ernesto Neto (*1964) presenta alla Stazione Centrale di Zurigo l'installazione monumentale GaiaMotherTree. I visitatori possono entrare nell'opera realizzata con nastri di cotone colorati, annodati a mano, per vivere un viaggio d'esplorazione che coinvolge tutti i sensi.

Fondation Beyeler, Riehen/Basel, T +41 (0)61 645 97 00, www.fondationbeyeler.ch


30.06.-28.10.2018
Ulli Lust. Troppo non è abbastanza
La mostra al Cartoonmuseum Basel presenta per la prima volta la grande varietà del lavoro di una delle vignettiste contemporanee più riconosciute a livello internazionale, che ha appena terminato di lavorare alla sua più recente opera autobiografica: "Als ich versuchte, ein guter Mensch zu sein" (Quando ho cercato di essere una brava persona).

Cartoonmuseum Basel, T +41 (0)61 226 33 60, www.cartoonmuseum.ch


30.06.2018-03.02.2019
Svolta epocale 1918/19
La fine della prima Guerra Mondiale ha portato profondi cambiamenti in Europa. L'Alsazia è stata riannessa alla Francia, la Germania è diventata una repubblica e la Svizzera è uno stato isolato in Europa. Il periodo è segnato dalla povertà e dalle crisi ma allo stesso tempo è
l'inizio di una nuova era e della società moderna.

Dreiländermuseum, DE-Lörrach, T +49 (0)7621 41 51 50, www.dreilaendermuseum.eu


30.08.-11.11.2018
Eco_Visionaries
La mostra collettiva esplora i nuovi media e le nuove tecnologie e metodologie nelle arti, sottolineando la loro importanza per la consapevolezza dell'”ecologia”. Ci si interroga sulle possibilità di produrre relazioni tecno-estetiche con il nostro ambiente.

HeK (Haus der elektronischen Künste Basel), Münchenstein/ Basel, T +41 (0)61 283 60 50, www.hek.ch


31.08.-16.09.2018
Zhana Ivanova
In questo, il terzo capitolo di una "retrospettiva” che cresce lentamente al contrario, Zhana Ivanova (* 1977) riprende la sua indagine sulle condizioni in cui si sviluppano relazioni sociali e di potere inespresse. L'artista bulgara presenta una costellazione performativa nuova composta da copione, film e componenti live.

Kunsthalle Basel, T +41 (0)61 206 99 00, www.kunsthallebasel.ch


31.08.-11.11.2018
Sanya Kantarovsky
La pittura dell'artista nato in Russia vive della combinazione di elementi anacronistici e della realtà contemporanea con le tecniche di un pittore, come, per esempio, quelle di Paul Gauguin. Per la sua prima mostra personale in Svizzera, le collegherà con il suo più importante esperimento cinematografico realizzato finora.

Kunsthalle Basel, T +41 (0)61 206 99 00, www.kunsthallebasel.ch


02.09.2018-13.01.2019
Balthus
Balthus (1908-2001) è uno degli ultimi grandi maestri del 20° secolo. Questa retrospettiva riunisce dipinti chiave di ogni fase creativa del leggendario e controverso artista e riflette la sua messa in scena pittorica raffinata, a volte provocatoria.

Fondation Beyeler, Riehen/Basel, T +41 (0)61 645 97 00, www.fondationbeyeler.ch


06.09.2018-01.09.2019
Cervello misterioso. Lo sport rende intelligenti?
Il cervello rielabora esperienze sensoriali e informazioni. Ma lo sapevate che movimento e sport hanno effetti positivi sul cervello? Lo sport ci rende più intelligenti? Felici? L'esercizio fisico migliora la nostra memoria?

Anatomisches Museum der Universität Basel, T +41 (0)61 207 35 35, www.anatomie.unibas.ch/museum


14.09.2018-06.01.2019
Esprimi un desiderio: 125 articoli per il 125° compleanno
Alla mostra, che si tiene in occasione dell'anniversario, vengono esposti 125 oggetti selezionati dagli abitanti di Basilea. Durante le loro visite alla nostra collezione, faranno una selezione, ma saranno anche esposti agli effetti che emanano queste migliaia di oggetti. Un esperimento - guardare il mondo con occhi diversi.

Museum der Kulturen Basel, T +41 (0)61 266 56 00, www.mkb.ch


23.09.-07.10.2018
Kunstkredit Basel-Stadt 2018
La mostra del Kunstkredit Basel-Stadt presenta una selezione di opere del 2017 degli artisti a cui la commissione ha assegnato una borsa di studio.

Kunsthalle Basel, T +41 (0)61 206 99 00, www.kunsthallebasel.ch


29.09.2018-17.03.2019
Museum: Victor Papanek: The Politics of Design
Il designer, pedagogo e attivista austro-americano Victor J. Papanek ha rappresentato un approccio di progettazione sociale, ecologica e politica. Questa mostra illustra non solo come egli ha trasformato il design in uno strumento di cambiamento politico, ma anche la sua influenza fino ad oggi.

Vitra Design Museum, T +49 (0)7621 702 32 00, www.design-museum.de


20.10.2018-11.02.2019
Neubau: Füssli. Dramma e teatro
Johann Heinrich Füssli si diverte a catturare motivi letterari, come i temi dei drammi shakespeariani. La mostra monografica, ricca di molti prestiti internazionali, ripercorre il concetto di drammaticità nell'opera di Füssli.

Kunstmuseum Basel, T +41 61 206 62 62, www.kunstmuseumbasel.ch


20.10.2018-07.04.2019
Tanto di cappello. Dall'oggetto quotidiano nel 1750 alle creazioni correnti
Il cappello, al giorno d'oggi, sta vivendo una piccola rinascita. Famosi stilisti stanno arricchendo le loro collezioni di creazioni di cappelli e artisti internazionali stanno dando nuova vita al cappello. La mostra temporanea accompagna i visitatori per un breve viaggio attraverso la storia del cappello, mentre li introduce ai cappelli di famosi cappellai e a quelli di artisti contemporanei.

Spielzeug Welten Museum Basel, T +41 (0)61 225 95 95, www.swmb.museum


26.10.2018-06.01.2019
Tania Pérez Córdova
In un gioco sottile che unisce tempo, avvenimenti della vita quotidiana e loro possibili interpretazioni, l'artista messicana crea nuove avvincenti sculture per la sua prima mostra personale istituzionale in Europa.

Kunsthalle Basel, T +41 (0)61 206 99 00, www.kunsthallebasel.ch


03.11.2018-17.02.2019
Silhouette
Il fascino della silhouette: un linguaggio visivo che sorprende e incanta.

Museum.BL, Liestal, T +41 (0)61 552 59 86, www.museum.bl.ch


10.11.2018-10.03.2019
Jacques Tardi
La mostra completa al Cartoonmuseum Basel ospita opere di tutti i periodi creativi del disegnatore Tardi e mette in luce anche le sue sfaccettature meno conosciute, come i suoi fumetti politici.

Cartoonmuseum Basel, T +41 (0)61 226 33 60, www.cartoonmuseum.ch


01.12.2018-01.04.2019
Hauptbau: Carl Burckhardt. Alla ricerca del nucleo scultoreo
Non è raro vedere sculture di Carl Burckhardt (1878-1923) nelle strade di Basilea. La mostra si concentra su sculture dinamiche sconosciute, così come disegni e dipinti di Burckhardt.

Kunstmuseum Basel, T +41 61 206 62 62, www.kunstmuseumbasel.ch


06.-10.2019
Swim City
La mostra "Swim City” presenta le tendenze urbane internazionali della cultura del fare il bagno. Dopo le piscine delle caste, protette dagli sguardi, e i moderni bagni di sole, la balneazione oggi diventa sempre più parte della vita pubblica dei cittadini sulle rive dei centri urbani.

S AM Schweizerisches Architekturmuseum, T +41 (0)61 261 14 13, www.sam-basel.org


Salvo modifiche